All posts tagged: Godblesscomputers

Spring Attitude Festival 2015 pt.1

Arrivo a Roma la mattina, che non si sa mai mi perda qualcosa, son talmente allucinato in sto periodo che della line-up non ci ho capito nulla niente. Ovviamente iniziava la sera. Vabbè, mi trovo con Massimo all’entrata del Maxxi (posto P A Z Z E S C O) dopo un simpatico attraversamento di Roma della semplice durata di un’ora e mezzo. Mi gusto i visual fuori di testa di—-, faccio public relations e bevo un po’ d’acqua, birra troppo cara. Onestamente il primo giorno aspettavo solo Yakamoto Kotzuga, perché John Talabot avrebbe chiuso tamarramente, così come poi è stato, e degli altri non ne avevo mezza. Cut Hands si è rivelato pesante ma interessante, ok. Ma Kotzuga? Bello, ma tanta gelosia -.-‘, il ragazzo ha quattro anni meno di me e spacca di brutto, rischiando pure la vita per un’avveniristica luce montata sul tetto, staccata dal bassone potente. La quantità di fotografi e super-cameraman mi destabilizza. Decidiamo di passare da Dean Blunt, ma il buio e la fame ci costringono ad uscire per mangiare …

Godblesscomputers – Plush and Safe

Se la bellezza è veramente in tutte le cose questo non vuol dire che siamo tutti in grado di coglierla. Godblesscomputers lo fa per noi, in silenzio, ascolta per ore, registra e reinterpreta, smussa la contemporaneità troppe volte spigolosa, riordina il disordine delle metropoli, lucida i pensieri di chi lo ascolta, aggiusta delle emozioni che si sono ormai rotte da troppo tempo e da voce a chi non ne ha. John Cage, non uno qualunque e di certo non un parente di Nicolas, ascolterebbe Plush and safe per ore e ore. Godblesscomputers cerca di dirci che la bellezza delle cose sta dentro di noi e nella nostra capacità di osservarle, e ascoltarle. Godblesscomputer è un campione di campionature. È un campionatore di vita. Per concludere, Plush and safe è un disco consapevolmente malinconico, è un amico che ti asseconda nei momenti più bui, uno di quelli che ti ascolta senza mai un segno di esitazione. Plush and safe è il primo amico a cui ti rivolgeresti quando hai bisogno qualcosa. Plush and safe è l’amico …

Godblesscomputers feat Willie Peyote e Moder – Allucinazioni

Non è per nulla scontato riuscire a ottenere un ottimo risultato se gli interpreti sono tutti dei fuoriclasse. Noi ci proviamo a spiegarlo così: Godblesscomputers fa il numero 10, il vecchio trequartista per intenderci. Produce la traccia e fornisce assist per i due attaccanti, il primo si chiama Willie Peyote e parte spavaldo rientrando sul piede preferito come una perfetta seconda punta, l’altro invece è il numero 9 Moder che sfonda la porta, senza le scarpette Nike sia chiaro, ma con il baffo di Moretti (spero Nanni sia chiaro).

Beat Italian PT.3

Oggi finalmente tocca alla Fresh Yo! con sede in quel di Firenze ma un background scandinavo. Attiva dal 2010 è stata la prima ad aprire le porte al mondo sperimentale del sottosuolo musicale elettronico Italiano. Il 14 Giugno organizza la prima convention di beatmakers Italiani con collaborazioni eccellenti che permetteranno a tutti gli artisti iscritti di esibirsi grazie a jam session e aree all’aperto in cui ci saranno anche  un sacco di vinili, strumentazioni e documentari da guardare/mangiare/comprare e vendere. Una grande giornata in linea con lo spirito di questa realtà che continua a macinare successi discografici sperimentali dando una boccata di ossigeno non solo agli appassionati del genere ma a tutto il mercato musicale. Per prepararci a quella data ci sentiamo l’ultimo brano di Godblesscomputers, vero uomo hype 2014 che festeggia il suo piccolo successo social con questo inedito. Nel catalogo c’è anche quello che ho sempre definito il terremoto gentile, Earthquake Island. Pacato e raffinato con tipiche influenze di una cultura non occidentale, risuona armonico nelle nostre cuffie ogni mattina prima di andare al lavoro …

Godblesscomputers – Nothing to me

Uscirà il 4 Aprile il nuovo disco di Godblesscomputers per la White Forest Records&Fresh!Yo. Nothing to me è il primo video estratto da “Veleno” e ci racconta luoghi e bellezze inesplorate all’interno del contesto urbano Bolognese e Romagnolo. I sottosuoli e le fotografie immortalate fanno presagire a un disco viscerale capace di prenderti sotto ogni punto di vista. Godblesscomputers è lanciatissimo, si racconta qui su DLSO, voi fateci un salto per capire meglio di chi stiamo parlando e condividete questo video. 

Godblesscomputers || Freedom is Remixed

Uscito il 27 Settembre per l’etichetta discografica Berlinese Equinox Records, Freedom Is Remixed è il disco remix per (e con) Godblesscomputers che vede collaborazioni eccelse e il brano inedito Feel Sick. Dentro ci sono i re-work di Green Flowers ad opera di Digi G’alessio e B-Ju, quello di Nowhere realizzato da 813 e Fire Extinquisher di Anthony Drawn.