Autore: pesterlovis

✿ L’estetica Giapponese (vista da ovest) || Leggi

Colonna sonora ufficiale per la lettura: YMCK -Darling (obbligatoriamente in loop) Tokyo, ed in generale il Giappone, è da sempre nell’iconografia rock una meta seducente: il suo fascino onirico di luci al neon e sale da patchinko è col tempo divenuto l’essenza stessa dello status quo di internazionalità (nell’accezione consumistico-capitalistica datagli dalla cultura occidentale), l’appannaggio definitivo di ogni grande band, la dovuta consacrazione. Forse è tutto nato nell’estate del 1972, durante il primo tour in giappone dei Deep Purple, che diedero alle stampe l’inverno successivo “made in japan”. O forse il fascino della terra nipponica è dovuto al fatto che essa è il più lontano avamposto del nostro mondo, la più estrema propaggine del colonialismo occidentale. Nell’estremo oriente vediamo i clichè e i costumi della nostra cultura estremizzarsi e rendersi buffi, ridicoli; è il risultato dell’impianto post bellico dell’intero capitalismo americano e della sua cultura nel giappone (e poi, in seguito anche in sud corea, ed ora sempre di più, progressivamente in tutto l’oriente). La bizzarra intersezione tra queste culture ha portato ad un interessante …