Musica Italiana, Recensioni
Comments 3

IOSONOUNCANE – DIE

IOSONOUNCANE - DIE

Nell’arte, ma soprattutto nella poetica di IOSONOUNCANE, oltre lo stile sperimentale e introverso, ho sempre notato una spensieratezza chiara e solare. Die sancisce il ritorno dell’artista e lo fa con 6 tracce che hanno un modo particolare di raccontare mondi e spazi, passando da vibrazioni techno a chitarre leggere, per certi versi quasi soavi e melodiose. All’attesa di questo tempo passato fra il disco passato e il nuovo, ha reagito così andando a viversi il suo mondo, raccogliendo esperienze, facendo suonare 15 artisti nel disco e scrivendo tracce anche da 10 minuti. Non è interessato alle dinamiche, alla struttura, ai protocolli che la musica indipendente va inseguendo da qualche anno a questa parte, esce per quello che è, senza troppe pressioni. Di artisti così forse, sarebbe meglio ce ne fossero di più, perché lasciando perdere il lato romantico del fare musica nel 2015 in Italia, abbiamo una necessita forte di azzerare i personaggi e i compromessi per cercare di vivere maggiormente il momento in cui viene ascoltato qualcosa, da un qualcuno che non ha esigenza comunicativa legata a strutture ma semplicemente ha voglia di farlo, per davvero. Da questo DIE, lavoro maturo e clamoroso, ho percepito questo, rendendomi la giornata che andrò a passare decisamente migliore, e con uno sguardo decisamente più fiducioso a tutto quello che verrà.

3 Comments

  1. Pingback: Vasto Siren Festival – teaser – #sirenfestival2015 | COLLETTIVO HMCF

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...