Diario Indipendente, Streaming Audio
Lascia un commento

Diario Indie pag.02

Diario Indie pag.02

1998 bello vintage. In copertina il gioco di calcio che ha sverginato così tante persone da rimanerci male. Dopo 30 giorni, ascoltati i dischi ricevuti, abbiamo scelto di tornare con questi protagonisti qui, naturalmente made in Italy e spesso in free download. 

È il loro primo album, ma potrebbe esser già qualcosa da tenere d’occhio. Si chiamano Good Morning Fich e hanno prodotto 11 tracce delicate con sonorità pop-rock e queste atmosfere cupe, molto emotive capaci di rapirti al primo ascolto. Immediato e strutturato, di semplice comprensione ma con sfumature da verificare sulla propria pelle, in sostanza squisito.

I Tanz sono Toscani (se non sbaglio) ma non fanno parte della nuova ondata Toscana di potere bensì di quella genuina anarchia cuore forte del sottosuolo musicale della regione. Fra centri sociali, case occupate e musica allo stato puro che trasmetta prima di tutto adrenalina. Scaricare subito, è gratis.

I WalkAbout invece sono di Imola, provincia di Bologna. Hanno fatto questo dischetto di prima mattina e c’hanno messo un sacco di stomaco (oltre che il cuore e le chitarre).

Dei Fantasia Pura Italiana si sta parlando tantissimo e noi abbiamo già ascoltato il loro disco. Dissacrante, ironico, rock, folk e pure pop teatrale, questo è racchiuso nelle 10 tracce che animano “Buon Appetito” come se il significato del disco non dipendesse solo dalle canzoni proposte ma da quello che accade una volta che spegni e giri per il centro della tua città. Nuovi e originali.

Mi è stato presentato così: “questo è meglio di Damon Albarn!” – forse non è proprio così, ma questi ragazzi Italiani trapiantati in quel di Londra si stanno facendo un discreto culo per fare della buona musica. Si chiamano Husky Loops e spaccanno.

La corrente emo-core non poteva mancare da questa rubrica. Oggi ci sono i Shizune che dentro questo disco fatto di 10 tracce (c’è anche il vinile in giro) hanno messo tutto, ma proprio tutto. Finisci l’ascolto e rimani inerme a guardare il soffitto come se fossi stato travolto da un tornado di emozioni così forte, che ti ha fatto perdere chilogrammi di vita.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...