Altrimondi
Lascia un commento

La psicosi del Tennis Americano e la prima settimana degli US Open

Roddick poses with 41st President Bush

Ti ritrovi seduto sul divano. Gambe ben distese, birra, patatine e vacanze quasi terminate. Da una parte il pacchetto di sigarette, dall’altra il telecomando per poter alzare la telecronaca. Per molte persone, in Italia, gli US Open sono l’ultimo momento prima di tornare alla vita di tutti giorni. Si manifestano sempre a cavallo fra l’ultima settimana di Agosto e la prima di Settembre. Fuori non fa così caldo e ancora per strada non si sente anima viva.

La prima settimana degli US Open 2014 è volata via così, come una semplice routine: Fognini prosegue la solita partita contro se stesso, Federer strappa applausi anche quando sbaglia un colpo, Djokovic persiste nei suoi piccoli monologhi, tutti i giocatori alle spalle dei grandi campioni vincono e per l’ennesima volta il tennis Americano manca di giocatori nella seconda settimana di uno slam. Profetico è stato Rino Tommasi qualche giorno fa, spiegando come…

View original post 878 altre parole

This entry was posted in: Altrimondi

by

Nato a Bologna il 30.11.91 quando fuori pioveva. Cresce, gioca a tennis giornate intere, fonda il Collettivo HMCF scrive per DLSO e Crampi Sportivi, si laurea e dorme.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...