Streaming Audio
Lascia un commento

Argentina 78

Argentina 78

Argentina 78 Era un mondiale in Latino America (come questo), era un’Italia ringiovanita nel collettivo (come questa), era un mondiale che riservava poche speranze, in partenza, ai nostri azzurri ma che da quella esperienza e consapevolezza ( vittoria contro i padroni di casa dell’Argentina) usci il collettivo che ci avrebbe portato per la terza volta della nostra storia sul tetto del mondo. Che ne voglia Enzo Bearzot e il suo blocco Juve ( prima volta che si usò questa espressione), il presidente Uefa Artemio Franchi troppo ligio alle regole per questo mondo del calcio corrotto, Ramon Quiroga e i suoi sei goal subiti in una partita, la marmelada paruana (chiedete Pablo Llonto, “I Mondiali della vergogna. I campionati di Argentina ’78 e la dittatura”), L’Argentina padrone di casa del grandissimo Kempes, e la finale dell’Arbitro Gonnella.

Insomma, che sia stato un Campionato del mondo mediocre in salsa latino americana si sapeva, ma è anche vero che li a quel tempo c’era la dittatura, una di quelle toste che ti faceva sparire un amico o un familiare dal giorno alla notte, e forse era ben comprensibile che in un modo o nell’altro si volesse far vincere quell’Argentina buona incarnata dal suo bomber trascinatore.

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...