Mese: maggio 2014

Whales and Aurora – Whales and Aurora EP

Dopo un paio d’anni, in uscita per Red Sound Records tornano i Whales and Aurora con due brani strumentali che durante la notte vi terranno con il fiato sospeso come se fumaste una sigaretta lunga una vita intera. Molta personalità e suggestioni cinematografiche (roba da colonna sonora) tengono l’ascoltatore fermo e immobile per tutti i 14 minuti (circa) di questo omonimo ep. Ve lo scaricate gratuitamente, perché le sigarette non finiscono mai. 

“Finale di stagione” – HMCF Mixtape

Hanno detto che siamo persone invernali ma tanto lo sapete che amiamo la musica. In queste settimane abbiamo fatto una selezione di brani appena rilasciati per realizzare il consueto mixato di fine stagione. Sabato festeggiamo e mettiamo qualche brano insieme a un sacco di band (cliccate qui se volete venire) quindi ci vediamo lì che dobbiamo svuotare i magazzini con tutto il nostro merchandising.

Willie Peyote – TmVB

In attesa dell’uscita in copia fisica, arriva un nuovo video di Willie Peyote tratto da “Non è il mio genere, il genere umano” che conterrà qualche inedito dopo la trionfale release digitale di qualche mese fa. TmVB salta sopra il beat di D’evil e si stalla tranquillamente alla primissima posizione come brano per l’estate 2016, d’altronde tutti vogliono bene al Peyote per questo lo vogliamo sobrio al volante insieme ad Alan Sorrenti. Spettacolare.

Normale non vuol dire giusto#53

Stella nascente o meteora destinata presto a scomparire? Il trionfo di Renzi e l’assestamento del Movimento 5 Stelle come secondo partito nazionale ci consegnano l’immagine di un’Italia che vuole cambiare. A tutti i costi. Il problema, da oggi, diventa decidere dove vuole andare. Il Partito Democratico non aveva mai ottenuto nella sua storia un risultato simile. In realtà, nessun partito oggi esistente c’è mai arrivato vicino. La dimostrazione, per il centro-sinistra, che esiste un bacino potenziale inespresso da cui si può attingere. Non bisogna avere paura di usarlo. E’ politica, non Critica della Ragion Pratica. Milioni di giornalisti, politologi, esperti, cartomanti e stregoni vedono il ritorno della Democrazia Cristiana, inquadrano nuovi fenomeni con strumenti vecchi. Si daranno una svegliata, o moriranno anche loro. E’ anche il giorno del giudizio per il centro-destra, a cui il suo leader unico arriva stremato, dopo una battaglia contro i tentacoli della giustizia e l’oblio della vecchiaia che lo attende. Non quella degli anziani saggi ed illuminati – come forse qualche voltà in questi frenetici anni desiderò essere – ma …

Lullabier – Osservazione rilassamento e assenza di giudizio

Il cantautorato elettronico è sicuramente uno dei mondi più interessanti del sottosuolo musicale Italiano. Lullabier è il progetto di Andrea Vascellari e lungo queste 7 tracce riesce a mettere in ritmo la tranquillità dell’ascoltatore in modo terapeutico. Un lavoro perfetto per chi come me (e tanti tanti tanti altri) passa le notti nella speranza di riuscire a dormire, tra i mille pensieri e gli occhi che non si chiudono mai. Rilassante, spirituale e qualitativamente ben prodotto. Complimenti. 

VeiveCura – Goodmorning Utopia

Fuori è primavera ma il sole non c’è. Lasciate perdere la retorica del tempo con le relative condizioni climatiche che vi tocca fare quando rimanete in ascensore con il vicino di casa che detestate, ma non avrei mai pensato di trovare una colonna sonora per queste giornate. Nuvole, tanta pioggia e caldo da manica corta. Elementi che suonano armoniosi e profondi in queste 9 tracce di Goodmorning Utopia che ho lasciato andare nello spazio di casa mia, perfettamente legati da un filo poetico che riesce a toccare le corde più sensibili della propria pelle. Elettronica?Folk? Alternative Rock? Surf Pop? Risulta difficile dare a questo disco una banale etichetta ed è anche per questo, grazie alla trasversalità di VeiveCura, che rimane un lavoro per tutte le ore del giorno per qualsiasi stato d’animo. Una volta terminato l’ascolto fuori è tornato il sole, le nuvole sono sparite e in fondo il vicino di casa non è poi così antipatico.

Miike Takeshi – Geremiadi

Si chiama Miike Takeshi al secolo Alex Ciavarella classe 1993 da Monza ed è uno di quelli che scopriamo con un colpevole ritardo, ma cerchiamo di rimediare subito. In rete è rimbalzato un brano con produzione di Flavio Zen e da lì, tutti i suoi brani ve li facciamo ascoltare, compreso un disco in free download che dovete semplicemente scaricare. Una miscela post hip hop, poetica e narrativa in salsa Uochi Toki feat.Murubutu, qualcosa di esplosivo per intenderci.