Musica Italiana, Recensioni
Comment 1

L’Amo – Niente (è un bel pensiero da mettere fra le gambe)

L'Amo

L'AmoNel 2013 se non hai un sintetizzatore non sei nessuno, e nessuno non ha un sintetizzatore. E’ ancora bello però trovare qualche gruppo che questo dannato strumento lo usi con un po’ di moderazione.

E allora se ascoltiamo L’Amo, non possiamo non essere divertiti da chitarre distorte, arpeggi potenti, e piatti rumorosi. Dieci tracce belle cariche e compatte, se vogliamo fare accostamenti musicali, non azzardati nel suono quanto nel contenuto, allora citiamo pure i Gazebo Penguins e, perchè no, anche il Teatro degli Orrori.

Dieci tracce in cui ci sono ottimi stacchi, musicalmente molto alti in alcuni punti.
Dieci tracce in cui ci sono belle parole, non sempre afferrabili. Da “Di primavera In Primavera” sono già stati fatti parecchi passi avanti, manca ancora qualche metro, ma la strada è quella.

1 commento

  1. It’s very simple to find out any topic on net as compared to books, as I found this piece of
    writing at this site.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...