Beat Rate, Interviste
Comments 2

w/ Vaghe Stelle || Beat Rate 10.1

538843_498648680145779_122077588_n

538843_498648680145779_122077588_n

Un nuovo viaggio cosmico è stato inserito all’interno della nostro Beat Rate. Un viaggio intimo che si può esclusivamente comprendere solo e soltanto quando si ha il coraggio di estraniarsi dalla futile realtà e rinchiudersi in un recinto di sogni. Questo che segue, quindi, è il risultato di una “chiaccherata” che mi auguro sia solamente l’inizio di un vostro viaggio alla scoperta del mondo di Vaghe Stelle.

Ringraziandoti per la disponibilità, partirei chiedendoti quali sono le musiche che maggiormente ti hanno influenzato?

Tutto quello ascolto da quando ho 11 anni..sarebbe un elenco troppo lungo da scrivere in un intervista.

Le tue melodie hanno un qualcosa di fortemente malinconico che emerge con forza, qual’è il messaggio di base che ritieni sia dietro ai tuoi lavori?

Non credo di voler esprimere nessun messaggio se non quello che mi passa per la testa mentre suono..ed è tutto molto confuso.

Il tuo nome riprende,come già molti sanno, una citazione storica di un grande maestro come Luchino Visconti; ma sarebbe interessante indagare quale sia il tuo background culturale,in generale, e come sia stato inserito all’interno delle tue produzioni?

Si Vaghe Stelle arriva dal film di Visconti che a sua volta cita Giacomo Leopardi.
Il mio è il background è tipo di un quasi trentenne italiano “fatto” di mondiali Italia 90, di NBA con il commento di sottofondo di Dan Peterson e di “Holly e Benji”

Descriviti in 4 aggettivi, sia per quanto concerne la persona che come artista?

Alto, magro, sociopatico ma gradevole la maggior parte delle volte.

Dove pensi che ti potrà spingere il tuo fare musica?

Assolutamente, mi auguro che mi sospinga verso una vecchiaia felice.

Concludendo, come vedi il tuo paese inserito nel contesto Internazionale? Verso quali nuovi confini ti spingerai nel futuro prossimo ?

C’è un crescente interesse , secondo me, per gli artisti italiani. Ad esempio, persone come Dracula Lewis, Dave Saved , Lorenzo Senni ( già intervistato su questo blog) e  Oobe stanno facendo molto bene e sono apprezzati e rispettati dalla scena internazionale.
Il vero grande problema è lo scarso interesse che ha la stampa e i promoters italiani per questa scena……

Ma questa (aggiungo io) è un’altra storia.

 

This entry was posted in: Beat Rate, Interviste
Tagged with:

da

He loves to say that he lives to amass LP and singles, write travel journals and to get lost at dawn with a swim at the seaside

2 Comments

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...