Beat Rate, Live Report
Comment 1

Nicky Siano: La Sorgente della Dance Music || Beat Rate 9.1

Nicky siano

Nicky siano

Per immedesimarmi maggiormente nella storia, i giorni antecedenti l’evento  ha risvegliato alcuni capitoli del sacro libro della club/dance culture americana degli anni 70/80, “Love Save the day” di Tim Lawrence, libro che fa chiarezza sull’evoluzione della musica da ballo e le ragioni che hanno portato a far si che questo avvenisse.
Tanto è cambiato, forse tutto, forse in meglio, forse in peggio, sta di fatto che il mondo dei club continua ad esistere seppur cambiando vestiti e globalizzandosi, ma c’è! E con esso sono rimasti pezzi di storia che respirano spartiti e trasudano note.
L’evento rispecchia ciò’ che gli appassionati amano definire “di nicchia”,per la scelta artistica riservata ad orecchie e cuori eleganti;  stiamo andando ad impattare con una figura che dette il la’ a parte di ciò’ che viviamo oggi nei club, al pioniere dei primi party di Broadway, Nicky Siano!
Il locale è il Factory, club Vercellese, mutato per l’occasione a vero e proprio studio 54, costellato da mirror-ball spioventi dal soffitto. La prima impressione è sulla clientela, spaccata a meta’…,tra gente che non sa di chi sta per mettere mano alla puntina e gente che invece gli si legge negli occhi la curiosità’, l’emozione e la voglia di tornare indietro musicalmente di quattro decadi; il tutto comunque legato da una situazione tranquilla e voglia di ballare.

Ore 1.30: è giunta l’ora di Siano.

Non può’ passare inosservato il fatto che si esibirà’ con il computer. Da un artista di quegl’ anni la gente si aspettava un set esclusivamente in vinile; ma senza limitarci al supporto perché sarebbe troppo riduttivo, lasciamo la voce in capitolo all’emozione, e ai timpani di deliziarsi sulle note dei dischi di Loleatta Holloway passando per Candi Stanton, Otis Redding e via dicendo. La musica è quella che la gente si aspetta, l’inconfondibile disco music degli anni 70/80. Lui è un come un fiume in piena che sprigiona adrenalina ed emozione alla sola vista.
Osservarlo durante la sua esibizione, pensare a tutto ciò’ che ha visto, vissuto e fatto Siano è un alimentatore di emozioni. Ha vissuto la storia, ha vissuto l’inizio di tutto e ha visto mutare un mondo in tutte le sue molteplici tonalità’, quarant’anni  dietro la consolle, quarant’anni a contatto con il pubblico, quarant’anni di club in cui ha  aperto le porte dell’eden interiore di molte persone. Qualcosa da raccontare Nicky Siano penso ce l’abbia e grazie a lui questa notte molta gente ha avuto l’opportunità’ di tornare indietro nel tempo lasciandosi cullare da un suono ormai estinto nel nostro paese o forse mai arrivato.
Pensare a come si sia evoluta la musica da club nell’arco di quarant’anni anni ci fa percepire lo stato d’animo con cui si vivevano questi primi party newyorchesi;  con quello stato d’animo di festa che oggi è andato via via scemando, come si è persa molto l’eterogeneità’ della clientela; oggi in qualsiasi club la clientela è marchiata a fuoco e questo è, secondo me,
sinonimo di regressione sociale e ristrettezza mentale.
Altro aspetto che subito salta all’occhio è l’espressione, passione ed emozione che veniva trasmessa al pubblico dall’artista, fattore, forse anche portato dal fatto che la musica degli anni 70/80 era fondamentalmente molto più emozionale rispetto a quella di oggi ma dispiace comunque molto che oggi la maggior parte degli artisti trasmettano poco dietro la consolle, per non dire nulla, forse in conseguenza al fatto che una volta, a differenza di oggi,
attorno a questo mondo gravitava meno denaro perciò’ la musica era puramente
sinonimo di passione e vocazione.
Potremmo passare ore a raccontare le differenze che contraddistinguevano i club di ieri e quelli di oggi; resta il fatto che questo mondo meriterebbe più rispetto da parte di tutti, in primis dai frequentatori fino ad arrivare a chi si occupa della parte burocratica perché la musica è per me un collante terapeutico che unisce e cura.

Nicolò Degiovanni

1 commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...