Recensioni
Lascia un commento

Toro y Moi – Anything in return

285758_10151291397722502_129729186_nProbabilmente fuori fa un grandissimo freddo. Ma che c’entra con il nuovo disco di Toro y Moi

La testa davanti al computer scuote, il riscaldamento è spento, ma tanto ci si scalda subito. Ritornelli e voce in pieno stile Caribou (ed è tutto dire) faccia da malandrino come nel video di Say That , e intanto sei già vicino al frigorifero, ti sei fatto prendere bene, come un bicchiere di birra con gli amici o una camomilla alle 16.00 di un giorno feriale.

Sono 13 brani, ben curati con una disciplina e coerenza da vecchi volponi. Chaz ha solo 26 anni, sa come confezionare un disco, senza troppi rischi, con qualcosa (la sua chillwave) già sentito in Underneath The Pine. C’è un tono borioso, la voce, il rullante funk, qualcosa direttamente dal 1960 e perfino i maglioncini di Marchionne. Tutto qui, nello stesso lavoro, tra 11 mesi parleremo di questo disco come uno spartiacque non indifferente nello scenario “elettrocameretta lo-fi”. Io lo comprerò, poi fate voi.

This entry was posted in: Recensioni
Tagged with:

da

Nato a Bologna il 30.11.91 quando fuori pioveva. Cresce, gioca a tennis giornate intere, fonda il Collettivo HMCF scrive per DLSO e Crampi Sportivi, si laurea e dorme.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...