Editoriale
Lascia un commento

Perché è meglio il tacchino || Leggi

197902_10200224803126113_440078984_n

Le metafore, Papa-Giovanni, quell’umorismo da chierichetto appena sgridato dalla maestra e quel sigaro in bocca: vi racconto io, dal mio umile punto di vista cosa c’è di sbagliato. 

“Bersani, Berlusconi, Casini, La Lega ecc…ecc… non è cambiato nulla”

Mettiamo i puntini sulle I, cosa che troppe volte ci siamo dimenticati alle scuole medie; partiamo da un fattore anagrafico, dato che parliamo di “mummie”, Bersani ha 61 anni contro i 76 di Berlusconi, ma questo magari non regge se si pensa ai vari Casini/Maroni (relativamente giovani). La differenza dove sta? 9 sono gli anni da parlamentare per Bersani contro i 18 di Berlusconi, i 29 anni di Casini, i 20 di Maroni.

“Bersani parla di rinnovamento, è un controsenso”

Motivo? Questa è la più grande sfida, non nascondiamoci dietro un dito, sappiamo benissimo i personaggi che si aggirano alle spalle e fanno parte del famoso “apparato” che tanto viene decantato ma sarà questo lo spunto avvincente della situazione. Se per davvero certe facce non venissero confermate, la “rottamazione” sarebbe giunta alla conclusione, e Bersani diventerebbe il “rottamatore”, paradossale no?

“Il Partito Democratico è morto”

Non sono mai stato un tesserato e nemmeno un elettore diretto, ma da qualche tempo a questa parte penso con grande presa di coscienza che questo partito sia più vivo che mai, e le primarie hanno fatto bene, così come le tante persone che lavorano non per distruggere questa struttura ma per alimentarne il dibattito interno. 

“Grillo è soluzione”

Può darsi, come no. Sicuramente non c’è nessuna garanzia dietro a questo movimento che parte dalla società civile. Sapete l’ultima volta che è stato lasciato spazio al cittadino, libero professionista, artigiano che cosa è successo? Parlando di programma elettorale, dipende dai punti di vista, su certe battaglie possiamo esser tutti d’accordo su altre no, questo dovete giudicarlo voi.

Ah, prendetevi qualche minuto per leggere cosa scrisse qualche anno fa Luttazzi su MicroMega.

“Eh, ma si allea con Casini”

Stare larghi ha un significato politico ben preciso, la sinistra unita con il 75% dei voti piacerebbe e non poco, ma adesso non è possibile. Troppe le correnti e abbiamo visto che unire le forze non porta sempre a grandi risultati. La coalizione è fatta, non c’è nulla da aggiungere, dialogare con chi ha un pensiero diverso dal tuo, può solo fare il bene di un paese, no?

Non posso affermare con certezza, che Bersani sia davvero la soluzione a tutti i problemi del nostro paese, nessuno di noi conosce la strada migliore, ma di una cosa sono certo, la competenza qui è ben altra di quella che traspare dai media. Parlano i famosi “fatti” che troppe volte vengono citati, senza però esserne a conoscenza.

“Le primarie doveva vincerle Renzi” 

Sicuramente il percorso sarebbe stato più avvincente, vedere un ragazzo di 37 anni in corsa, avrebbe dato nuovi stimoli alle signorotte che passano i pomeriggi davanti alla televisione e a tutti i giovani in cerca di un modo per nutrire il proprio ego, purtroppo non è andata così ma quanti elettori veri o presunti ha portato nel centro sinistra il sindaco di Firenze con il suo camper?  La carta d’intenti e le differenze programmatiche, sono relative, ben definite, ma il campo rimane quello dei progressisti. E allora perchè non è riuscito a vincere? Sbagliato il target o tutto calcolato?

Come sempre il vincitore morale rimane il cavaliere, capace di paragonarsi ad Antonio Conte smarcandosi dal governo Monti così da proporre Gerry Scotti, Paolo Maldini e Flavio Briatore come parlamentari. Stai a vedere che Alfano resta a casa.

This entry was posted in: Editoriale
Tagged with: ,

da

Nato a Bologna il 30.11.91 quando fuori pioveva. Cresce, gioca a tennis giornate intere, fonda il Collettivo HMCF scrive per DLSO e Crampi Sportivi, si laurea e dorme.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...